Un tripudio di bandiere sventolate dagli ultras delle principali squadre di calcio cilene ha riempito Plaza de la Dignidad venerdì, nell’ormai consueto appuntamento di piazza che si è dato il popolo cileno per protestare contro il sempre più odiato governo di Sebastian Piñera, giunto ormai al 6% di approvazione.

Leggi tutto...

 

Il regolamento di uno sport è imprescindibile per la corretta riuscita dello sport stesso. Le norme possono mutare, certo, e gli atleti che lo praticano sono costretti imprescindibilmente a rispettarle. Nel calcio, se fai gol in fuorigioco, il gol non è valido. Nel rugby, se passi la palla ad un compagno davanti a te, il passaggio non è regolare.

Leggi tutto...

È sempre così. Il nocciolo del problema nel mondo dello sport non cambia mai. Il maggior oggetto di integrazione ed educazione a livello fisico e sociale finisce per essere strumentalizzato e fungere quindi da ponte per ottenere altri fini.

Senza alcun dubbio uno di questi fini è il potere politico e sociale che si può ottenere grazie alla vittoria di un ingente numero di atleti della propria federazione nazionale in competizioni di larghissima visibilità come i giochi olimpici.

Leggi tutto...

2r8F9rTBenJR3iqPxDrevHK3vDeQGnHc8Wj8C8negiHhF9bwk6ihVXhq8u1UJtwxrQcxQ34MN8EhgxxUtwxWuvD49Za6BFxMXitNpttp8MgzZghBZAGHGxWffz34ij9FU.jpeg

L'inizio del '900 è un periodo di complesso per le donne, che sono ancora relegate alla vita familiare e costrette nei loro abiti pesanti e coprenti. Hanno però appena iniziato una delle prime battaglie per la conquista dei diritti: le Suffragette chiedono il diritto di voto, a partire dalla Gran Bretagna, per poi espandersi nel resto dell'Europa.

Leggi tutto...

Il matrimonio tra sport e politica non ha mai funzionato, questo si sa. La storia ce lo ha detto ormai fin troppe volte, e se è vero che dalla storia si imparano gli errori, allora questa affermazione dovrebbe essere ben chiara a tutti da molto tempo.

Leggi tutto...

EMdAdTkX0AA5bIw

Proclamato in Grecia lo sciopero degli arbitri

di Teo Molin Fop

Per tutti i nostalgici del “moviolone” e delle interminabili litigate tra Maurizio Mosca e gli ospiti del “Processo del Lunedì” di Biscardi consiglio vivamente di seguire il campionato greco. Molti si ricorderanno l'episodio “folkloristico” che vide protagonista il presidente del Paok, l'oligarca Ivan Savvidis, che entrò in campo con una pistola per protestare con l'arbitro per un gol annullato durante la partita con l'AEK Atene nel marzo 2018. Allora il governo sospese il campionato. Questa volta però a fermare il campionato sarà lo sciopero degli arbitri deciso per le partite della 18° giornata che si dovrebbe giocare il weekend dell'11 e 12 Gennaio.

Leggi tutto...

Spesso non ci si pensa, ma dietro a quello che da molti è considerato lo sport più bello del mondo, il calcio naturalmente, si cela un'oscura malattia. Un morbo che attanaglia la gola dello spirito sportivo, spesso sopraffacendolo, in favore del lato più sinistro e tetro della medaglia, quello delle scommesse, del denaro, dell'estrema esposizione mediatica, del ricatto e della violenza.

Leggi tutto...

297ccae8-88c3-42fe-9f51-d45e1da6cdd0.jpeg

“Sport Femminile. Finalmente la svolta. Da oggi le atlete donne diventano ufficialmente sportive professioniste anche sotto l’aspetto contrattuale” - GAZZETTA DELLO SPORT

Leggi tutto...

maxresdefault.jpg

 

Samia Yusuf Omar, nasce a Mogadiscio il 30 aprile del 1991, anno in cui il presidente Siad Barre viene destituito dal movimento di liberazione somalo, nel pieno della guerra civile. Il padre, Omar Yusuf, viene ucciso da un colpo di pistola mentre è a lavoro al mercato di Bakara e il mese dopo Samia, la più piccola di sei figli, abbandona la scuola per occuparsi dei fratelli, perché la madre deve iniziare a lavorare per mantenere la famiglia.

Leggi tutto...