E’ di questi giorni la notizia di una rivolta su larga scala delle tifoserie della A-League, la massima serie calcistica presente in Australia. Tutti i tifosi delle dieci squadre che compongono la lega calcistica della terra dei canguri, in un modo o nell’altro, ed interagendo tra loro, stanno manifestando unitariamente contro la FFA, la Football Federation Australia, che insieme ad i media più conservatori, attaccano i diritti basilari delle tifoserie. 

Leggi tutto...

Non subiremo mai la vostra ignoranza. Viva lo sport indipendente, viva lo sport antirazzista, viva lo sport popolare. Alessio libero!

Leggi tutto...

Lo scorso sabato, gli occhi degli appassionati di calcio erano puntati sul Santiago Bernabeu, dove andava in scena il “clasico” tra Real Madrid e Barcellona, ma anche in Slovenia si giocava un match tra due squadre importanti del massimo campionato del paese, ovvero la sfida giocata tra Olimpija Ljubljana e Maribor. Il match è stato giocato in un’atmosfera elettrica dato la partita era stata rimandata di qualche settimana fino allo scorso sabato per il fatto che le forze di polizia erano state impiegate fino ad allora per occuparsi degli ingenti flussi di migranti provenienti dalla Siria, e non potevano essere coinvolte nella gestione di sorveglianza della partita di calcio.

Leggi tutto...

Con Alessio e tutta la Polisportiva Assata Shakur di Ancona sono anni che condividiamo battaglie per uno sport libero da razzismo e dal business.

Leggi tutto...

14 / 11 / 2015 - Chiediamo l'immediata scarcerazione di Alessio, agli arresti da venerdì

Leggi tutto...

Nella prima settimana di Agosto, il giornale britanni- co Sunday Times e la rete televisiva tedesca ARD, han- no avuto accesso ai risultati di oltre 12 mila esami del sangue eseguiti negli ultimi undici anni su circa 5 mila atleti, che competono ad alto livello nelle diverse disci- pline dell'atletica leggera. Stando ai valori emersi, qua- si un terzo delle medaglie vinte nelle prove di resistenza tra il 2001 e il 2012 erano state ottenute grazie all'aiuto del doping.

Leggi tutto...

E’ di pochi giorni fa la notizia la decisione da parte delle giocatrici femminili del campionato di calcio italiano di far slittare l’inizio del torneo, per protestare contro “il mancato riscontro scritto a quanto richiesto e concordato nel corso della riunione del comitato Esecutivo del 6 ottobre”, come ha spiegato l’Associazione Italiana Calciatori.

Leggi tutto...

La squadra spagnola vincitrice della Coppa Uefa 2015, il Siviglia, ha rifiutato un contratto di 5 milioni di euro per uno sponsor che avrebbe pubblicizzato il turismo in Israele.

Leggi tutto...

La prima partita della massima serie del campionato di calcio turco, la Super Lig, è andata bene per il Besiktas che ha vinto 5 – 2 lo scorso venerdì in casa del Mersin .

Leggi tutto...

La sfida di supercoppa fra Lazio e Juventus giocata Sabato a Shangai è stata, per il calcio nostrano, l’occasione di mettersi in ridicolo con quasi un mese di anticipo sull’avvio del campionato! Si parte con le note del nuovo e chiacchierato inno di Allevi: la partita non è ancora cominciata, ma già la sensazione è sgradevole.

Leggi tutto...

Di Mattia Gallo

Intervista a Martina Rosucci, calciatrice italiana, centrocampista del Brescia e della Nazionale Italiana di Calcio. Già vincitrice di un campionato italiano e due coppe italia con il Brescia, si è esposta in primo piano in seguito alle squalificanti dichiarazioni del presidente della Lega Nazionale Dilettanti Bellolli nei confronti del calcio femminile italiano. Di seguito una intervista di Martina Rosucci per Sportallarovescia.it

 

Qual è il significato e l’importanza per le calciatrici italiane di poter costituire ed accedere ad una Lega calcistica indipendente ed autonoma nella Figc, uscendo in questo modo dal dilettantismo? Si potrebbe parlare di una vera e propria svolta per il calcio femminile in Italia?

Leggi tutto...

I giocatori indigeni dell’Australian Football League si sono uniti una campagna online per fermare la chiusura delle comunità aborigene in Australia Occidentale. Il governo del West Australia intende chiudere circa 150 comunità, una scelta che si innesta nella politica del governo centrale del primo ministro Tony Abbott, di carattere xenofobo e razzista.

 

Leggi tutto...